Tipi di riso

Riso Aromatico Apollo

Cottura, ricette, indice glicemico e proprietà del riso aromatico Apollo.

Il riso aromatico Apollo è una delle 12 varietà di risi aromatici italiani.

Come per il Basmati, coltivato solo tra India e Pakistan (vedi articolo “Il Basmati italiano non esiste”), anche i risi italiano hanno naturali note aromatiche. I sentori più diffusi sono i fiori bianchi, come nel famoso Jasmine thailandese, ma anche profumi più intensi, come il pop corn. Nei paesi asiatici la nota tostata del pop corn viene identificata con il sentore “pipì di tigre”. Una sorta di similitudine con il famoso sentore francese riconosciuto nel vino sauvignon, la “pipì du chat”.

I risi aromatici italiani.

I 12 risi aromatici italiani sono: Apollo, Asia, Brezza, Elettra, Febo, Fragrance, Gange, Gelso, Giano, Giglio, Iarim, più RG300A, l’unica di forma tondeggiante nel panorama dei risi aromatici. Tutti gli altri hanno chicco tipo lungo B, affusolato e aghiforme, simile al Basmati. In commercio si trovano con nomi di fantasia, come riso “Aroma”, riso “profumato”, perché le varietà italiane non sono molto famose. Apollo è probabilmente uno dei più conosciuti, grazie alla parentela con il famoso riso Venere.

Le proprietà dei risi aromatici.

A livello nutrizionale non troviamo differenze rispetto agli altri risi. Come tutti i risi bianchi, contengono prevalentemente amido, mentre conservano la parte nobile del chicco nella loro versione integrale. La lavorazione più leggera, detta sbramatura, permette infatti di mantenere fibre, sali minerali, lipidi e vitamine, oltre alla parte nobile posta sopra del dente del granello, la gemma. A livello di indice glicemico, Basmati viene preferito di solito per l’alta percentuale di amilosio. Solitamente i risi lunghi B hanno una componente di amilosio più alta rispetto ai risi tondi, medi e lunghi A, e lo stesso vale per i risi lunghi B aromatici. Tuttavia, la migliore garanzia per evitare l’impennata dell’indice glicemico resta sempre il riso integrale.

riso pilaf

La cottura dei risi aromatici.

I chicchi lunghi e stretti sono ideali per insalate e contorni. L’alta percentuale di amilosio rende il chicco consistente e ben sgranato, perfetto per accompagnare piatti a base verdure, pesce o carne. Nei poke bowl il riso aromatico italiano è perfetto perché i chicchi non si appiccicano tra loro e dona un aroma del tutto naturale.

I risi aromatici possono essere semplicemente lessati, cotti per assorbimento totale o pilaf. (Vedi post Come cucinare il riso Basmati).

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Your name *

Your website *

Commenti*